Natale 2013

 

Offizio nella notte del S. Natale, Venezia, Pietro Piotto, 1787Durante le feste natalizie le biblioteche chiudono. La nostra, invece, è aperta anche a Natale. La Fraternità Francescana di S. Matteo ha preso questa decisione molti anni or sono per favorire un costruttivo contatto con la cultura alle famiglie, ai pellegrini e ai non pochi turisti che salgono sul Gargano durante le ferie d’inverno. L’orario di apertura è necessariamente ridotto per i molteplici impegni religiosi dei Frati.
Natale è sempre grande festa, anche per la biblioteca, la quale approfitta dell’occasione per mostrare i suoi tesori. Quest’anno all’ingresso del convento è stata esposta una mostra di incisioni antiche sul tema della Natività. Sono opere di autori noti e meno noti pubblicate tra il XVII e il XX secolo. L’esposizione vuole essere anche un grato ricordo del prof. Filippo Pirro, artista sensibile e colto, che ha presentato gli aspetti tecnici e artistici delle stesse incisioni pubblicate tanti anni fa in una bella cartella curata dalla Biblioteca di S. Matteo.

Per questo Natale la Biblioteca “P. Antonio Fania” del Santuario di S. Matteo vuole inviarvi gli auguri attraverso una immagine inedita della Natività desunta da un raro libro liturgico del 1787, Offizio nella notte del S. Natale, Venezia, Pietro Piotto, 1787.

Si tratta di una preziosa incisione all’acquaforte colorata a mano che i nostri lettori possono scaricare per confezionare i loro cartoncini augurali.

Auguri carissimi. Che il Natale del Signore comunichi ai vostri cuori la composta serenità del bue e dell’asino, la profonda contemplazione di Giuseppe e la silenziosa gioia di Maria.

P. Mario Villani, la Fraternità Francescana e agli amici del Gruppo di Studio.