Introduzione alle opere digitalizzate

I libri che presentiamo in edizione digitalizzata riguardano quasi tutto il complesso movimento francescano che nei secoli ha interessato la Puglia e il Molise: gli Osservanti, i Riformati, gli Alcantarini e le Clarisse. Solo nel caso del convento di S. Matteo, di cui fa parte questa Biblioteca, abbiamo inserito anche la bibliografia recente, di cui peraltro sono esaurite le copie cartacee. Per quanto riguarda gli altri conventi proponiamo un complesso di pubblicazioni non recenti, ma sempre di grande interesse e difficili da reperire nelle pubbliche biblioteche.

L’importanza di queste pubblicazioni è costituita soprattutto dal clima culturale e spirituale che evocano. Quasi tutte, infatti, sono state redatte durante la faticosa rinascita della Provincia religiosa dei Frati Minori di Puglia e Molise dopo le due ottocentesche soppressioni degli Ordini Religiosi.

La ricostruzione, iniziata già negli ultimi tre decenni dell’Ottocento, ha trovato la sua sanzione nel Concordato del 1929. A quell’epoca, nonostante il clima politico ufficialmente ostile, i Frati erano già tornati, a diverso titolo,  nella maggior parte dei conventi. Un bell’esempio di questa volontà di rinascere è il conventino di Santa Maria degli Angeli a Sepino, fondato da P. Anselmo da Sassinoro. Un quadro indicativo del disagio religioso e sociale che la soppressine degli Ordini Religiosa aveva provocato nelle piccole comunità locali, soprattutto nelle campagne, è dato dall’anonimo opuscoletto Magnum charitatis opus riguardante il convento dell’Incoronata, già alcantarino, di Castelnuovo della Daunia (FG).

Sono stati aggiunti tre interessanti documenti bibliografici di fondazione riguardanti i conventi alcantarini di S. Pasquale a Foggia, Madonna della Vetrana a Castellana-Grotte e dell’Incoronata di Castelnuovo della Daunia secondo la relazione di Fra Casimiro di S. Maria Maddalena.

L’elenco è introdotto da alcuni quadri d’insieme riguardanti gli Osservanti, i Riformati e i conventuali e da alcuni saggi relativi alla storia delle nostre biblioteche. Un altro quadro introduttivo è costituito da alcuni documenti ufficiali prodotti nei primi decenni della vita della Provincia di S. Michele Arcangelo di Puglia e Molise rifondata nel 1897 con i resti dei frati e dei conventi scampati alle soppressione ottocentesche.

Nonostante la loro vetustà, queste pubblicazioni sono tuttora citate dagli studiosi.

Molte opere digitalizzate sono offerte da scaricare gratis. Altre sono disponibili su richiesta, andando alla sezione Pubblicazioni a Richiesta, posta nella colonna di sinistra. Provvederemo all’invio tramite posta del relativo CD.

 

Pubblicato: lunedì, 07 ottobre 2013 (1.552 letture)
Copyright © Biblioteca P. Antonio Fania